La coppia perde la metà del peso dopo aver saputo di poter morire a 40 anni

Una donna obesa fu sorpresa di scoprire che avrebbe potuto morire prima di compiere 40 anni se non avesse perso peso. Joanne Richards e Barry Ricketts erano un paio ben sovrappeso e indossavano taglie di abbigliamento extra-large. Per darti un’idea, Joanne, 31 anni, aveva 32 vestiti al piano di sotto, perché non riusciva a salire le scale per cambiare nella stanza in cui era così grassa. Già suo marito Barry, 43 anni, indossava pantaloni XXXL, gli unici che si adattavano al suo corpo.

Non è stato per niente che la coppia è stata avvisata in una consultazione che se Joanne non ha perso qualche chilo potrebbe morire presto prima dei 40 anni. I medici hanno detto che se non avesse perso peso avrebbe seriamente messo a repentaglio la sua salute.

Ha detto: “Mi è stato detto che sarei morto prima di avere 40 anni se avessi continuato a comportarmi come me. Non avevo idea di quanto ero cattivo e sapevo che era ora o mai il momento di perdere peso. Ho dovuto. ”

Ha iniziato a ingrassare quando aveva nove anni e ha sempre sofferto offese per questo: “I bambini a scuola mi chiamavano grassi e molti altri nomi offensivi. Avrei dovuto perdere peso, ma ho mangiato per consolarmi. Ho mangiato patate fritte e cioccolato e quando ho capito ero già molto sovrappeso. ”

Per 25 anni, Joanne si è ingrassata e ha mangiato cibi nocivi e questo ha interferito con la sua salute. “Sapevo di aver sbagliato, ma non potevo smettere di mangiare. Abbiamo sempre fatto mangiare a nostro figlio Barry cibo sano, ma abbiamo continuato a mangiare cianfrusaglie, anche se sapevamo che era sbagliato. ”

Nel novembre 2011, le mestruazioni di Joanne hanno smesso di venire e i medici hanno detto che era a causa del peso eccessivo. Il nutrizionista ha detto che dovrebbe perdere almeno 13 kg per migliorare la sua salute e ha suggerito una riduzione dello stomaco. Joanne dice: “All’inizio ho pensato che fosse una buona idea, un modo semplice per perdere peso, ma ho sempre amato il cibo e quando ho capito che significherebbe che non sarei mai stato in grado di mangiare di nuovo correttamente, ho detto di no . Non volevo perdere peso così velocemente e avere anche la pelle flaccida. Così ho deciso di provare a perdere peso da solo. ”

Joanne ha abbandonato la spazzatura nel marzo 2012 e si è unita a un gruppo di Weight Watchers locali. Riferisce: “Mi è stato insegnato a seguire un piano alimentare sano, trovare alternative salutari e mangiare piccole porzioni. Il mio leader di gruppo era molto presente e partecipativo ”

Sentendosi eccitata dopo la sua prima lezione di Joanne, decise di andare a casa di sua madre per fare un po ‘di esercizio. Ma le cose non sono andate come previsto. Pensò che ci sarebbe voluta un’ora, ma alla fine ci sono voluti quattro per arrivare a destinazione. “Ho sempre pensato che quando ero giovane ero sano, ma riuscivo a malapena a camminare perché mi dolevano le ginocchia e i piedi”.

Suo marito Barry è stato di supporto e si è offerto di mangiare gli stessi pasti a basso contenuto calorico con lei per motivarla. Così, quando ha visto Joanne perdere gran parte del peso in una settimana, si è unita ai Weight Watchers.

Barry ha dichiarato: “Ho sempre pensato di poter mangiare ciò che mi piaceva. Ho avuto un grande appetito e mi sono fermato solo quando mi faceva male lo stomaco. Non mi importava del mio aspetto. Mangiare mi rendeva felice, ma la mia salute soffriva molto e mi resi conto che qualcuno della mia taglia avrebbe potuto ridurre gravemente la mortalità e volevo vivere per vedere crescere mio figlio. Così ho deciso di perdere anche il peso. Ho sempre pensato che sarebbe stato molto difficile e non avrei mai avuto un peso normale. Penso di aver accettato la mia fortuna. ”

La coppia si stava incoraggiando a vicenda e, man mano che il peso calava, iniziarono persino ad allenarsi. “Facevamo escursioni insieme, andavamo in palestra due volte a settimana, nuotavamo”, ha detto Joanne, “non avrei mai osato fare nulla di tutto questo prima. Mi sarei vergognato di andare in giro in costume da bagno. ”

Hanno anche iniziato a fare gite in bicicletta con Josh, ora 11, e hanno portato il cane a fare una passeggiata. Joanne dice: “All’improvviso, abbiamo avuto un sacco di energia per perdere peso e nulla potrebbe fermarci”.

All’inizio del 2013, ha comunque partecipato a due maratone. Il suo compagno ha iniziato a indossare jeans M e ha anche iniziato a indossare abiti M. Ha detto di essere molto felice di essere riuscita a perdere peso senza dover fare un intervento chirurgico e averlo fatto con suo marito ha fatto la differenza. Dice che non avrebbe mai potuto farlo da sola e che farlo in coppia era preponderante per raggiungere i suoi obiettivi. Ora possono fare molto più attività con il loro figlio, il che è impossibile dato che non avevano alcun condizionamento fisico. In questo modo, hanno anche migliorato il rapporto con il bambino, oltre ad aumentare le aspettative e la qualità della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *